Giuramento senza Dio per i Boy Scout (atei) inglesi

Considerata l’ipotesi di togliere “Dio” dal giuramento, per consentire l’ingresso a candidati atei. Già nel passato l’organizzazione aveva permesso la sostituzione di “Dio” con diverso nome religioso. I musulmani giurano su Allah.
Crisi dei boy scout o ateismo in evoluzione?
***

7 dicembre 2012
Niente Dio x gli Scout in U.K.

Non ci sarà più Dio, nel giuramento dei Boy Scout britannici. Il movimento sta considerando l’ipotesi di creare una versione che permetta anche agli atei di diventare membri dell’organizzazione.

Non ci sarà più Dio, nel giuramento dei Boy Scout britannici. Il movimento sta considerando l’ipotesi di creare una versione che permetta anche agli atei di diventare membri dell’organizzazione. Il U.K. Scouting sta compiendo una ricerca presso i suoi affiliati, in un processo chiamato “consultazione”. L’organizzazione negli ultimi 40 anni ha permesso che fedeli di religioni diverse dalla cristiana modificassero la formula del giuramento sostituendo “Dio” con il nome religioso appropriato. I musulmani, per esempio, pronunciano il giuramento in nome di Allah. Il movimento è stato fondato in Inghilterra all’inizio del secolo scorso dal generale Robert Baden-Powell, che aveva servito nella guerra Anglo-Boera, era cristiano e voleva dare un’impronta cristiana all’organizzazione. Tutti i membri ora usano una variante della “promessa” o giuramento scout originale: “Sul mio onore prometto che farò del mio meglio per compiere il mio dovere verso Dio e il Re (o Dio e il mio Paese); per aiutare sempre gli altri; per obbedire alla legge degli Scout”.

Marco Tosatti
Fonte: La Stampa

 

Donazione Corrispondenza romana