Gasparri contro la pagina blasfema di FB: “Inaudita offesa ai cattolici”

Gasparri contro FBDopo la pubblicazione della segnalazione sulla pagina blasfema di Facebook contro la Vergine Maria, la notizia è stata ripresa da parecchie testate.
Il pezzo è stato rilanciato subito dopo dal blog di Marco Tosatti su “La Stampa”, che ringraziamo per aver riportato la fonte. In meno di ventiquattro ore, il suo articolo è stato votato da oltre 900 persone.
Il giorno dopo, il 5 luglio, la notizia è apparsa su Avvenire e per diverso tempo è stata una delle più lette. Sicuramente la più letta in “Cronaca”. Il 6 luglio, sempre Avvenire ha pubblicato un altro editoriale.
Ma non solo. Anche il Vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri, si è espresso sulla vicenda definendola una“
inaudita offesa ai cattolici”. “Ha mille volte ragione,” continua Gasparri “chi sostiene che se una simile aggressione fosse stata rivolta alla religione islamica o a presunte minoranze che si sentono discriminate sarebbe successo il finimondo. Invece la giusta tolleranza dei cattolici viene usata per ammettere qualsiasi blasfemia. I padroni di Facebook per questo loro atteggiamento meritano ogni biasimo e il civile disprezzo”.

Noi tutti della redazione ci teniamo a sottolineare che questa diffusione è merito della vostra attenzione, dei vostri “Mi piace”, delle vostre condivisioni. In poco tempo, una notizia partita da un blog è diventata di portata nazionale. Ora in molti conoscono questa storia e, soprattutto, conoscono la superficialità di intervento di Facebook.
Un risultato bellissimo e incoraggiante.
Questa è la dimostrazione che, unendo le forze, si possono ottenere moltissime cose. Bisogna solo crederci. E lottare, anche quando ci sono ci sono persone che definiscono la cosa “ridicola” o che pensano che tanto non servirebbe a niente.
Non avrebbe mai potuto essere così senza la vostra partecipazione, la vostra fede, il vostro coraggio di esprimere apertamente lo sdegno verso l’ennesimo atto contro i valori cristiani.
A proposito: la petizione lanciata da Federica Innace Swift adesso ha le firme sufficienti per poter proseguire nella richiesta di cancellazione della pagina.
Grazie e ancora grazie.

***
5 luglio 2013

Religione: Gasparri, su Facebook inaudita offesa a cattolici

(ASCA) – Roma, 5 lug – ”I padroni di Facebook hanno dimostrato la loro inconsistenza umana minimizzando l’inaudita offesa ai cattolici realizzata sulle loro pagine. Ha mille volte ragione chi sostiene che se una simile aggressione fosse stata rivolta alla religione islamica o a presunte minoranze che si sentono discriminate sarebbe successo il finimondo. Invece la giusta tolleranza dei cattolici viene usata per ammettere qualsiasi blasfemia. I padroni di Facebook per questo loro atteggiamento meritano ogni biasimo e il civile disprezzo di chi mette al bando ogni intolleranza ma sa valutare la miseria umana di questi padroni della rete”. Lo dichiara Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato (Pdl), in riferimento alla notizia di una pagina Facebook a chiaro contenuto blasfemo ma che i gestori del social network non hanno ritenuto necessario oscurare. com-njb

Fonte: Asca

Donazione Corrispondenza romana