Francia: Massoni, streghe e pornostar sponsor del laicismo

Massoni, streghe e pornostar sponsor del laicismoMassoni, streghe e pornostar sponsor del laicismo
Print Friendly, PDF & Email

(Mauro Faverzani) La massoneria colpisce ancora. E pesantemente. Torna a parlare di transumanesimo e, nello specifico, di intelligenza artificiale. Lo fa in Francia con ben due conferenze nel giro di pochi giorni, una organizzata a Strasburgo lo scorso 26 ottobre, promossa dall’Ordine Massonico Misto Internazionale, in cui, già nel titolo, ha rispolverato anche i «valori umanisti»; l’altra sarà, invece, il prossimo 16 novembre, voluta dalla Gran Loggia Mista, per parlare di luci ed ombre dell’intelligenza artificiale con relatore l’ex-Gran Maestro del Grand’Oriente di Francia, Christophe Habas, niente meno.

Se dunque i grembiulini proseguono la propria battaglia a sostegno del bionico e del transumano, aprono però contemporaneamente anche altri fronti, ad esempio grazie ai sempre più fitti legami intessuti con i vertici istituzionali, come col Segretario di Stato francese per le Pari Opportunità e per la Lotta contro le Discriminazioni, Marlène Schiappa, che, oltre a scrivere libri erotici, ha ricevuto il premio speciale del jury della laicità del Gran Capitolo Generale (Rito francese) del Grand’Oriente di Francia nel 2017, poco dopo aver incontrato presso il suo Ministero la Gran Maestra Marie-Thérèse Besson e poco prima d’esser stata lei stessa relatrice ad una riunione promossa dalla Gran Loggia Femminile di Francia. Ebbene, proprio Marlène Schiappa si scopre ora essere una delle firmatarie della petizione dal singolare titolo «Streghe di tutti i Paesi, uniamoci!», petizione lanciata dopo Halloween. Non a caso. Si legge sul relativo forum: «La strega svela ciò che si suppone resti nascosto nelle donne», nascosto per scongiurare l’eventualità che «sessualità e potere» possano divenire «incontrollabili e distruttivi». E via in un vorticoso crescendo impregnato d’ideologia, in cui si mischiano grandezze tra loro disomogenee, passando dai roghi veri e presunti del passato al femminicidio, dalla misoginia alle società patriarcali, con argomentazioni iperfemministe, prive di qualsiasi fondamento scientifico e di qualsivoglia riscontro storico. Un modo di procedere assolutamente inaccettabile, poiché scorretto e violentemente fazioso: «Noi ci dichiariamo figlie spirituali delle streghe, libere e sapienti», sentenziano nel documento le circa 1.500 sottoscrittrici, provenienti da tutto il mondo, tra le quali figurano popolari attrici come Charlotte Gainsbourg e Muriel Robin, ma – quel che è peggio – anche docenti universitarie, giornaliste, esponenti di governi e partiti, gente insomma che dovrebbe essere abituata a ben altro modo di procedere e di ragionare. Sconcerta la superficialità con cui, tra il serio ed il faceto, si affrontano tematiche inquietanti: eppure Schiappa ha rincarato la dose, dichiarando esplicitamente, in una recentissima intervista al periodico Elle, di concepire la stregoneria come una passione, definita «potere al femminile» dalla giornalista Mona Chollet, autrice in materia del volume Streghe, il potere invitto delle donne, caldeggiato da Schiappa, che nega di praticare incantesimi, salvo poi nell’intervista aggiungere: «Sono originaria della Corsica e, nel mio villaggio, i miti e la magia fanno da sempre parte delle nostre leggende. Talvolta vi si praticano ancora rituali, per togliere il malocchio». Allora, a che gioco giochiamo?

Ancora. Se Schiappa scrive libri erotici, sempre dal mondo dell’eros proviene anche Clara Morgane, ex-attrice del cinema porno, pagata 80 mila euro da Tf1, per convincerla a partecipare all’edizione di quest’anno di «Danse avec les stars». Ed anche lei, in un’intervista rilasciata al periodico Ciné-Télé-Revue, ha dichiarato di voler sfruttare la propria popolarità a sostegno della «causa omosessuale», affinché anche i soggetti Lgbt possano facilmente accedere alla fecondazione in vitro, da lei considerata «una priorità». Se al suo posto ci fosse stato un esponente pro-life e avesse fatto il discorso opposto, affermando di voler usare il proprio successo per combattere l’aborto, il bimbo in provetta e l’utero in affitto, questi sarebbe stato come minimo messo alla gogna mediatica. Ma grembiulini, fattucchiere, pornostar e ciò che li muove, chi credono di prendere in giro? 


Sostieni Corrispondenza romana

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: €100.00

Donazione Corrispondenza romana
  • Europeismo massonico
    (P. Paolo M. Siano) Il professor Gianmario Cazzaniga, studioso gradito al Grande Oriente d’Italia (vedi qui) spiega come l’idea di Repubblica Universale viene preparata tra Sei- e Settecento attraverso una Repubblica delle Lettere e delle Scienze, ossia una rete culturale di … Continua a leggere
  • Le forze segrete che agiscono nella storia
    (Roberto de Mattei) Le forze segrete esistono e agiscono nella storia. Il semplice dinamismo delle passioni e degli errori umani non è sufficiente infatti a spiegare il processo rivoluzionario che da secoli aggredisce la Chiesa e la civiltà cristiana che … Continua a leggere
  • Ambiguità dell’Esoterismo “cristiano” (prima parte)
    (P. Paolo Siano) Circa 20 anni fa mi sono imbattutto nel concetto di «esoterismo cristiano e, più specificamente, cattolico» (cf. Cristianità, marzo-aprile 2000, pp. 17-20) che mi ha lasciato, sin dall’inizio, molto perplesso. Poi, alcuni anni fa, ho saputo di … Continua a leggere
  • Deismo, Esoterismo e Gnosi nelle Costituzioni massoniche del 1723
    (P. Paolo Siano) Il 1723 è l’anno delle prime Costituzioni della nuova Gran Loggia di Londra (poi di Inghilterra) fondata nel 1717. L’Autore è il pastore presbiteriano e Maestro Massone James Anderson (1679-1739). Ormai la Massoneria moderna, quella dei massoni … Continua a leggere
  • L’enorme influenza delle logge su scala mondiale
    (di Mauro Faverzani) La massoneria continua a dettar legge e ad influenzare i dibattiti parlamentari, le istituzioni, la politica e l’etica a livello planetario. L’enorme influenza delle logge su scala mondiale was last modified: Settembre 11th, 2019 by Mauro Faverzani
  • Chiesa e massoneria, inconciliabilità “caso per caso” ?
    (Fabio Cancelli) Ci è stato segnalato che sulla rivista del Grande Oriente d’Italia (GOI) Nuovo Hiram N° 1/2019, è stato pubblicato l’articolo “Fede cattolica e Massoneria: una inconciliabilità apparente” (pp. 21-28) di Fabio Amici, Maestro Venerabile (nel 2018) della Loggia … Continua a leggere
  • FRANCIA: così la “neutralità” laicista ha cancellato la Chiesa
    (di Mauro Faverzani) Secondo il recente studio dal già eloquente titolo «L’arcipel français. Naissance d’une nation multiple et divisée», diffuso dall’intellettuale Jérôme Fourquet, il Cattolicesimo in Francia starebbe attraversando la sua «fase terminale». FRANCIA: così la “neutralità” laicista ha cancellato … Continua a leggere
  • Il martirio della famiglia Reale di Francia
    (di Cristina Siccardi) Il 21 gennaio scorso, con diverse sante Messe in Francia e non solo, si è celebrato l’anniversario della decapitazione di re Luigi XVI. Nulla può la propaganda di fronte alle pagine di Storia. La persecuzione perpetrata nei … Continua a leggere
  • Don Sandro Naiaretti (1950-2006) prete e massone GLRI
    (di Fabio Cancelli) L’1 novembre 2006 muore in un incidente stradale il sacerdote don Sandro Curioso Naiaretti (1950-2006), parroco della chiesa di San Filippo e San Giacomo in Pesariis, arcidiocesi di Udine. Le esequie sono celebrate in quella chiesa il … Continua a leggere
  • Le due anime dei gilets gialli
    (di Roberto de Mattei) La retromarcia della République en Marche di Emmanuel Macron davanti all’avanzata dei “gilets jaunes” fa comprendere la rilevanza della protesta esplosa in Francia nelle ultime settimane. Le due anime dei gilets gialli was last modified: Dicembre … Continua a leggere