FAMIGLIA: il popolo del Family Day chiede di ridurre le tasse alle famiglie

Le 51 Associazioni cattoliche e le 21 Sezioni regionali che fanno parte del Forum delle Famiglie hanno iniziato una raccolta di firme a livello nazionale per dedurre le tasse che gravano sui nuclei familiari. Il Forum, promotore del Family Day del 12 maggio scorso, non chiede rimborsi, ma deduzioni proporzionali al numero dei componenti del nucleo familiare.





Le 51 Associazioni cattoliche e le 21 Sezioni regionali che fanno parte del Forum delle Famiglie hanno iniziato una raccolta di firme a livello nazionale per dedurre le tasse che gravano sui nuclei familiari. Il Forum, promotore del Family Day del 12 maggio scorso, non chiede rimborsi, ma deduzioni proporzionali al numero dei componenti del nucleo familiare.

Nel manifesto Una firma per un fisco a misura di famiglia è scritto che «è la Costituzione che indica il diritto-dovere delle famiglia di mantenere ed educare i propri figli». I rappresentanti del Forum sostengono che il sistema di
tassazione delle famiglie è ingiusto perché l’aliquota viene calcolata solo in base al reddito, così che una famiglia composta da quattro o più persone a carico paga le stesse tasse di un single.

Nel corso della conferenza stampa, che si è svolta mercoledì 23 ottobre a Roma, Paola Soave, Vicepresidente del Forum delle Famiglie, ha illustrato l’ingiustizia fiscale vigente nel nostro Paese. La Vicepresidente del Forum ha ricordato che la Costituzione prevede che la famiglia debba provvedere al mantenimento dei proprio figli e riconosce, all’articolo 30, la promozione della famiglia come soggetto sociale importante.

La ragione di questa attenzione sta nel fatto che «curare, alimentare, assistere i bambini non è una questione privata ma è una funzione di interesse sociale, per questo le istituzioni devono riconoscere questo bene e il riconoscimento di questa spesa».

Donazione Corrispondenza romana