Ennesima profanazione nella Diocesi del Giura, in Francia

Print Friendly, PDF & Email

StatuaEra stata appena ristrutturata. E’ stata subito profanata. E’ questo quanto accaduto alla statua della Vergine Maria, che si erge su di un terreno privato nel quartiere di Montchauvrot, Comune di Mantry, in Francia. Mani anonime l’hanno imbrattata con una vernice rosa fluorescente, proprio nel giorno in cui la Chiesa celebra il Cuore Immacolato di Maria, anniversario della seconda apparizione della Madonna a Fatima, il 13 giugno scorso.

Poche ore dopo l’atto sacrilego, il Vescovo del Giura, mons. Vincent Jordy, avrebbe dovuto presiedere una processione dalla chiesa parrocchiale alla statua. Ovviamente, niente da fare. Quando i volontari dell’associazione S.Maria Maddalena, promotrice dell’evento, si sono recati sul posto per assicurarsi che fosse tutto a posto, han fatto l’amara scoperta, come riportato dalla stampa locale.

Secondo quanto precisato dall’agenzia L’observatoire de la Christianophobie, non è il primo caso del genere verificatosi di recente in zona: tra il 4 febbraio ed il 12 aprile scorsi sono state profanate almeno cinque chiese nella Diocesi intitolata a Saint-Claude, tra cui la stessa Cattedrale. Sono state rubate anche le ostie consacrate. Chiara la matrice dell’accaduto.

Eppure, nonostante gli inquietanti precedenti, il Sindaco, Jean-Paul Gerdy, non si è scomposto più di tanto, limitandosi a dirsi «davvero sorpreso» per quest’ennesimo episodio sacrilego, ma anche specificando subito come non tocchi al Comune, bensì all’associazione di fedeli S.Maria Maddalena – semmai – sporgere denuncia, senza coinvolgere in alcun modo l’ente locale in merito. E l’organizzazione, fondata a Mantry l’8 maggio 1972 da don Stefano Gobbi, ha provveduto. Per ora, contro ignoti.


Sostieni Corrispondenza romana

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: €100.00

Donazione Corrispondenza romana