Distrutta dall’Isis una fetta importante della cultura irachena

RogoConterrebbero idee o tratterebbero tematiche contrarie all’islam: per questo i miliziani dell’Isis hanno messo al rogo migliaia di libri, saccheggiati nelle biblioteche universitarie e private irachene, soprattutto a Mosul ed a Ninive, durante i saccheggi compiuti dai terroristi islamici.

Sconcertata e contrariata la popolazione, che tuttavia non ha potuto fare altro che assistere in silenzio.

Si tratterebbe per lo più di opere di filosofia, sociologia, teologia, storia, scienze e letteratura. Nelle fiamme è stata cancellata gran parte del patrimonio culturale del Paese.

In numerose aree dell’Iraq sono state condotte vere e proprie perquisizioni anche presso le abitazioni dei privati cittadini.

Donazione Corrispondenza romana