CULTURA: presentata a Firenze la storia del Concilio del prof. de Mattei

Sabato 19 febbraio, presso la fiorentina chiesa di Ognissanti, è stato presentato il saggio di Roberto de Mattei Il Concilio Vaticano II. Una storia mai scritta. La presentazione è avvenuta nel corso di un convegno sul tema “Il Vaticano II nell’ermeneutica della continuità.


Perché tanti abusi post-conciliari?”, organizzato dal Seminario teologico “Immacolata Mediatrice”, in collaborazione con Scienza e Vita Firenze, il Circolo dei liberi, Magna Carta Toscana, la Comunione Tradizionale e la Fondazione Lepanto. Dopo un inquadramento teologico del problema ermeneutico del professor padre Serafino Lanzetta, del Seminario Teologico Immacolata Mediatrice, hanno preso la parola il professor Pietro de Marco, dell’Università di Firenze, che ha approfondito le questioni storiografiche sollevate dal volume e lo scrittore Alessandro Gnocchi, che si è brillantemente intrattenuto sul rapporto tra il Vaticano II e i media. Il prof. de Mattei ha concluso l’incontro con un applaudito intervento.

L’incontro – seguito con molta attenzione dalla stampa cittadina, in particolare dall’edizione toscana del “Corriere della Sera”, che lo ha commentato con tre ampi interventi – è stato preceduto alle 16,30 dalla celebrazione della Santa Messa in rito romano antico, nella storica chiesa di Ognissanti. Alle 17,30 il pubblico, come previsto, è defluito nella sala del Cenacolo del Ghirlandaio, rivelatasi ben presto inadeguata ad accogliere il numero altissimo di intervenuti.

I partecipanti si sono di conseguenza trasferiti di nuovo nella chiesa, gremita di trecento persone, che hanno seguito con estremo interesse le relazioni, introdotte da un intervento dello scrittore e giornalista Pucci Cipriani.

Fra i partecipanti spiccavano il marchese Raffaele Carrega Bartolini principe di Lucedio, delegato del Sovrano Militare Ordine di Malta, il giudice ecclesiastico conte Neri Capponi, l’onorevole Marco Cellai, l’avvocato Dario Socci, consigliere regionale, il dottor Marcello Rosati, presidente di Scienza e Vita Firenze, il dottor Leonardo Tirabassi, presidente del Circolo dei Liberi – Magna Charta Firenze, il dottor Marcello Masotti, l’avvocato Ascanio Ruschi, portavoce della “Comunione Tradizionale”, il consigliere provinciale Marco Cordone, i consiglieri comunali dottor Luca Barletti di San Piero a Sieve e Bernardo Bonechi, di Vinci, lo scrittore e giornalista Enrico Nistri.

Il dibattito è stato preceduto dalla lettura di un messaggio dell’onorevole Gaetano Quagliariello, vicepresidente del Senato.

Donazione Corrispondenza romana