CULTURA: omaggio a Jean Madiran

In occasione di un suo recente viaggio in Italia, lo scrittore francese Jean Madiran ha avuto la possibilità di incontrare Benedetto XVI.





In occasione di un suo recente viaggio in Italia, lo scrittore francese Jean Madiran ha avuto la possibilità di incontrare Benedetto XVI.

Madiran è venuto in Italia, ospite dell’Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote di Gricigliano (Firenze), l’istituto fondato da mons. Gilles Wach che costituisce in Italia un punto di riferimento per coloro che sono fedeli al Rito Romano Antico. Durante il suo soggiorno a Gricigliano, Jean Madiran ha tenuto una conferenza ai seminaristi dell’Istituto circa le proprie attività editoriali in favore della cultura cristiana.

Il 3 ottobre, Jean Madiran e sua moglie hanno accompagnato mons. Wach, a Roma ove hanno avuto il privilegio di assistere all’Udienza generale di Sua Santità nell’area riservata agli ospiti del Santo Padre. Al termine dell’udienza hanno quindi potuto ossequiare Benedetto XVI. Sempre a Roma, Madiran ha potuto incontrare il Card. Castrillon Hoyos, che gli ha rivelato che dallo scorso 14 settembre celebra con frequenza la Santa Messa secondo la forma straordinaria del Rito romano.

Il soggiorno di Madiran in Italia si è concluso con un pranzo offerto in suo onore da Mons. Gilles Wach, cui hanno preso parte diversi prelati della Curia Romana e varie personalità del mondo culturale italiano.
Jean Madiran, nato nel 1920, è considerato il principale autore tradizionalista francese. Dopo aver fondato e diretto da 1956 fino al 1996 la rivista “Itinéraires” è attualmente direttore del quotidiano “Présent”. Tra le sue ultime opere, Une civilisation blessée au cœur (Téqui, 2002), La révolution copernicienne dans l’Eglise (Consep, 2002), La trahison des commissaires (Consep, 2004) et L’accord de Metz: ou pourquoi notre Mère fut muette (Editions Via Romana, 2007).

Donazione Corrispondenza romana