CINA: Pechino conferma “importanti contatti” con il Vaticano

Il portavoce del ministero degli esteri cinese Liu Jianchao conferma che la Cina ha avuto «importanti» contatti con la Santa Sede.





Il portavoce del ministero degli esteri cinese Liu Jianchao conferma che la Cina ha avuto «importanti» contatti con la Santa Sede. Durante una conferenza stampa il portavoce ha ribadito le due condizioni di T’ien Anmen per normalizzare i rapporti con il Vaticano: 1) riconoscimento della Repubblica Popolare e interruzione delle relazioni diplomatiche con Taiwan; 2) riconoscimento del diritto delle autorità cinesi a controllare le attività della Chiesa in Cina.

Il 20 febbraio scorso a Washington il Direttore dell’Ufficio per gli Affari religiosi di Pechino, Ye Xiaowen, ha avuto un incontro personale, avulso da iniziative diplomatiche ufficiali, con il Nunzio apostolico Pietro Sambi. Dopo l’incontro Ye ha detto che «la distanza tra le due parti sta diventando sempre più corta ma c’è ancora un fiume di mezzo». Mons. Sambi, dal canto suo, ha dichiarato di aver preso parte ad un evento pubblico a cui era presente pure Ye Xiaowen, che si trovava a Washington per un accordo con la Georgetown University, seguito poi da un incontro ristretto «dove si è parlato in modo informale di come migliorare i rapporti tra la Santa Sede e la Cina».
Nei giorni precedenti la stampa di Hong Kong aveva dato rilievo ad un articolo pubblicato dal settimanale britannico “Sunday Times” secondo cui una formalizzazione del riavvicinamento tra Cina e Santa Sede è prossima e che il Papa potrebbe visitare la Cina prima delle Olimpiadi del prossimo agosto.

Un funzionario Vaticano, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha replicato il 20 febbraio sostenendo che un viaggio del Papa è «impossibile» data la mancanza di libertà religiosa in Cina. Fonti diplomatiche asseriscono che un deciso passo in avanti verso la normalizzazione delle relazioni sarà possibile nel prossimo futuro ma ritengono «estremamente difficile» una visita del Papa nel Regno di Mezzo.

Donazione Corrispondenza romana