CHIESA CATTOLICA: muore a 85 anni il cardinale venezuelano Castillo Lara

Il Cardinale Rosalío Castillo Lara, una delle figure di maggior spicco nella storia del Venezuela, è morto il 16 ottobre del 2007.





Il Cardinale Rosalío Castillo Lara, una delle figure di maggior spicco nella storia del Venezuela, è morto il 16 ottobre del 2007.

Rosalío Castillo Lara era nato il 4 settembre 1922 a San Casimiro, nella diocesi di Maracay, ed era nipote di Lucas Guillermo Castillo, Arcivescovo di Caracas. Aveva studiato nella società salesiana di San Giovanni Bosco, a Bogotà (Colombia), e nelle case di studio salesiane. Aveva conseguito il dottorato in Diritto Canonico a Torino e aveva studiato anche all’Università di Bonn (Germania). Era stato ordinato sacerdote il 4 settembre 1949 a Caracas ed era stato Direttore di studi dell’Istituto di San José nel 1949-50.

Il 5 ottobre 1981 era diventato Presidente della Commissione Disciplinare della Curia Romana e pro-Presidente della Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico. Nel 1985 era stato nominato Presidente di questa Commissione.

Aveva ricevuto la berretta cardinalizia il 25 maggio 1985 e aveva ricoperto incarichi di alta responsabilità in Vaticano, tra cui la presidenza dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Sotto la sua guida venne iniziata la costruzione dell’attuale “Casa Santa Marta”, in Vaticano, dove alloggiano i Cardinali durante il Conclave.

Soprattutto, fu grande oppositore della politica del Presidente venezuelano Hugo Chávez, che accusava di affamare la nazione, di soffocare l’industria e il commercio, di creare gruppi paramilitari del Governo e di aprire le porte a migliaia di Cubani con l’obiettivo di indottrinare la gente (cfr. CR 1004/05).

Donazione Corrispondenza romana
  • Il “caso Viganò” e l’“impasse” di papa Francesco
    (di Roberto de Mattei) Una risposta alla fine è arrivata. Non la risposta, invano attesa, di papa Francesco, ma quella, comunque significativa, di uno dei giornalisti che fanno parte del suo stretto entourage. L’autore è Andrea Tornielli, vaticanista del quotidiano … Continua a leggere
  • Santa Teresa e l’Istruzione Cor Orans
    (di Cristina Siccardi) I santi, quando si tratta di difendere l’integrità della fede, il bene della Chiesa, la Regola del proprio ordine/congregazione non si risparmiano e, dispiegando eroicamente ogni tipo di risorsa, sostenuti dalla Grazia divina, escono vittoriosi con i … Continua a leggere
  • La vocazione della nostra epoca
    (di Roberto de Mattei) Ogni uomo ha una sua specifica vocazione. Ciò che Dio chiede ad ogni anima, costituisce la sua vocazione che è la forma speciale nella quale la Provvidenza vuole che ognuno operi e si sviluppi. Ogni uomo … Continua a leggere
  • Santa Chiara, una vera discepola di san Francesco
    (di Cristina Siccardi) Il “buonismo” è la chiave di lettura che la Santa Sede dà del de profundis indetto con la Costituzione apostolica Vultus Dei Quaerere e la sua Istruzione applicativa Cor Orans dei monasteri di clausura:non si dice che … Continua a leggere
  • Dalla Gaudium et spes a Humanae vitae
    (di P. Serafino M. Lanzetta) La grave crisi morale di abusi sessuali che investe la S. Chiesa ha radici molto più profonde del cattivo comportamento di alcuni sacerdoti e prelati. E non è sicuramente espressione di quella debolezza umana che … Continua a leggere
  • La vita contemplativa secondo santa Ildegarda
    (di Cristina Siccardi) Il sacrario dei chiostri di vita contemplativa femminile è violato dalle ultime disposizioni emanate dalla Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica. La Costituzione apostolica Vultus Dei Quaerere e la sua … Continua a leggere
  • Il VII pellegrinaggio del Populus Summorum Pontificum
    (di Marco Sgroi) Per la settima volta a partire dal 2012, alla fine della scorsa settimana Roma ha accolto il Populus Summorum Pontificum per l’ormai abituale pellegrinaggio annuale ad Petri Sedem: il devoto cammino dei fedeli, provenienti da ogni parte … Continua a leggere
  • Mons. Viganò e l’ora del giudizio
    (di Roberto de Mattei) Nel clima di silenzio e addirittura di omertà che regna nella Chiesa è ancora una volta risuonata la voce dell’arcivescovo Carlo Maria Viganò che, replicando al cardinale Marc Ouellet, ha ribadito che lo scandalo McCormick, è … Continua a leggere
  • Mons. Pope in sostegno a mons. Viganò
    Riportiamo la lettera aperta che mons. Charles Pope, parroco della Chiesa di Holy Comforter-Saint Cyprian di Washington, ha scritto in sostegno al terzo documento di mons. Carlo Maria Viganò (http://www.ncregister.com/blog/msgr-pope/reflections-on-archbishop-viganos-courageous-third-letter). Mons. Pope in sostegno a mons. Viganò was last modified: … Continua a leggere
  • Radici e frutti della vera santità: san Francesco Marto
    (di Cristina Siccardi) Il titolo della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi (3-28 ottobre) è I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. I giovani sempre meno scelgono il sacerdozio, la consacrazione religiosa e il sacramento del matrimonio. … Continua a leggere