CHIESA CATTOLICA: il Card. Bertone denuncia il business sugli abusi sessuali

Il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, ha denunciato in un suo intervento durante il mese di agosto, il business che ha accompagnato lo scandalo degli abusi sessuali che ha investito i sacerdoti statunitensi.
«Innanzitutto, vorrei dire che la Chiesa negli Stati Uniti ha sofferto profondamente a causa di questa situazione, ha risposto con grande dignità, e invita tutti ad impegnarsi concretamente per un capovolgimento della situazione», ha affermato il Cardinale durante una conferenza stampa tenutasi a margine del 125° Congresso annuale dei Cavalieri di Colombo, svoltosi dal 6 al 9 agosto a Nashville (USA).





Il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, ha denunciato in un suo intervento durante il mese di agosto, il business che ha accompagnato lo scandalo degli abusi sessuali che ha investito i sacerdoti statunitensi.
«Innanzitutto, vorrei dire che la Chiesa negli Stati Uniti ha sofferto profondamente a causa di questa situazione, ha risposto con grande dignità, e invita tutti ad impegnarsi concretamente per un capovolgimento della situazione», ha affermato il Cardinale durante una conferenza stampa tenutasi a margine del 125° Congresso annuale dei Cavalieri di Colombo, svoltosi dal 6 al 9 agosto a Nashville (USA).

«Quando ero ancora alla Congregazione per la Dottrina della Fede e in qualità di Arcivescovo di Genova, ho accompagnato la Chiesa negli Stati Uniti durante il periodo della prova e, torno a ripetere, hanno affrontato questa prova con dignità e coraggio», ha riconosciuto il porporato, aggiungendo due osservazioni: «Per prima cosa il business che ha accompagnato gli scandali sessuali non ha nulla a che fare con il rispetto della persona umana, con l’aiuto alle vittime, e neanche con il recupero del colpevole  che non possiamo abbandonare all’inferno. Il business creato negli Stati Uniti attorno a questo scandalo è veramente intollerabile».

«Seconda cosa – ha aggiunto – spero che altre istituzioni e agenzie sociali affronteranno questo stesso problema con i loro membri, con un’eguale dose di coraggio e realismo rispetto a quella mostrata dalla Chiesa cattolica. Sarei curioso di sapere se altre agenzie e istituzioni hanno fornito assistenza finanziaria per le vittime come ha fatto la Chiesa cattolica; se si sono presi cura delle vittime e dei colpevoli», si è quindi domandato.
Il Cardinale Bertone ha poi invitato a «tenere a mente che dei 44.000 preti presenti negli Stati Uniti, la percentuale di coloro che sono stati coinvolti in questi scandali è molto bassa».

«In base alle informazioni diffuse, sembrerebbe quasi che la Chiesa cattolica sia la sola organizzazione ad essere stata colpita da questo problema. Ciò è inaccettabile», ha sottolineato infine il Segretario di Stato Vaticano.

Donazione Corrispondenza romana