Archivio: Politica estera

Il trionfo di Bolsonaro cambia l’America Latina

Foto CR (di Eugenio Trujillo Villegas) Lo scorso mese di ottobre Jaír Bolsonaro è stato eletto presidente del Brasile. Il suo trionfo ampio e non questionabile solleva una serie di interrogativi completamente ignorati da quasi tutti i media del mondo. Proprio per questo, meritano un’analisi approfondita. Vediamo dunque alcune delle ragioni che spiegano la sua elezione. Bolsonaro è stato membro del parlamento brasiliano per molti anni e da lì si è fatto conoscere al Paese, ma senza un particolare rilievo né una significativa leadership. Quando decise di presentarsi come candidato presidente, così come ha spiegato egli stesso dopo …

Trump e Putin d’accordo sull’attacco in Siria

(di Giulio Ginnetti) A pochi giorni dal raid missilistico occidentale in Siria, appare sempre più chiaro che esso non ha incrinato l’accordo tra Trump e Putin per gestire le sfere di influenza nel tormentato paese del Medio Oriente. Ciò che Russia e Stati Uniti hann…

Austria: continua l’avanzata della destra in Europa

(di Lupo Glori) Il vento della “destra” continua a soffiare forte sull’Europa. Dopo la Germania, anche l’Austria vira infatti bruscamente su posizioni “anti establishment” con la netta vittoria dell’ex ministro degli Esteri Sebastian Kurz, che con i su…

Francia: l’ascesa dello jihadismo e la strisciante guerra civile

(di Lupo Glori) Domenica 1 ottobre 2017 il terrorismo islamico è tornato a colpire nuovamente la Francia. A Marsiglia, presso la stazione St-Charles, Ahmed Hanachi, un tunisino, immigrato irregolare, di 30 anni si è infatti improvvisamente scagliato contro i pass…

Germania: il partito anti-euro e anti-immigrati in Parlamento

(di Lupo Glori) Dalla Germania arriva un’altra poderosa spallata al pensiero unico europeista. I risultati definitivi per il rinnovo del Bundestag, la camera bassa del Parlamento tedesco, pur confermando l’unione cristiano-democratica del Christlich Demokratische Un…

Le ragioni dell’appoggio cinese al regime della Corea del Nord

(di Luca Hofer) Sono trascorsi quasi settant’anni dal termine del conflitto che insanguinò la penisola di Corea, ma da allora le aspre tensioni politiche e militari che dividono territorialmente la Corea al celebre 38° parallelo in due Paesi non si sono mai risolte.…

La strategia geopolitica della Cina per il terzo millennio

(di Luca Hofer) Il governo di Pechino è da mesi impegnato a livello diplomatico nella promozione di un ambizioso quanto strategico progetto di cooperazione internazionale con cui la Cina ha l’intenzione di assumere la leadership politica, economica e militare non sol…

Il “modello Svezia” è al collasso

(di Lupo Glori) Mentre in Italia si discute sui pro e i contro circa l’approvazione del disegno di legge sullo Ius Soli, dalla Svezia, il paese europeo che più di ogni altro ha aperto le proprie porte all’immigrazione e che, per anni, è stato preso da tutti a mode…

Arabia Saudita e Qatar, due vie per il medesimo fine

(di Lupo Glori) I paesi arabi fanno fronte comune contro il Qatar accusato di essere il regista occulto e finanziatore del terrorismo islamico internazionale. Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrain, a cui si sono aggiunti, nel giro di poche ore, anche Yemen e M…

Emmanuel Macron, il coniglio dal cilindro di Bruxelles

Emmanuel Macron, il coniglio dal cilindro di Bruxelles (di Lupo Glori) Come da pronostico il 39enne Emmanuel Macron è il nuovo presidente della Francia con il 66,06% dei voti, contro il 33,94% ottenuti dalla sfidante Marine Le Pen. Il ballottaggio per l’Eliseo, che diversi media internazionali avevano dipinto come l’im…

Chi sono i vincitori del primo turno in Francia? I sondaggi

(di Mauro Marabini) Alla fine, in Francia, i trionfatori del primo turno delle presidenziali sono stati i sondaggi, che in Inghilterra e negli Stati Uniti erano stati sconfitti dagli inattesi successi della Brexit e di Donald Trump. Non solo hanno vinto Emmanuel Macron …

Notizie dalla Rete

Robert Spaemann est mort le lundi 10 décembre 2018 : défenseur de la messe traditionnelle, il dénonçait aussi “Amoris laetitia”

(Le blog de Jeanne Smits – 11 décembre, 2018) Le Pr Robert Spaemann a été rappelé à Dieu le lundi 10 décembre, au terme d’une longue maladie. Cet ami personnel

10 dicembre: Traslazione della Santa Casa di Loreto. Ben quattro prove per crederci

(Il Cammino dei Tre Sentieri – 9 dicembre 2018) Per la Santa Casa di Loreto, ovvero la Casa della Vergine Maria, dove Ella ricevette l’Annuncio dell’Angelo, negli ulti

Cattolici nel mondo post-cristiano. I racconti di Roberto de Mattei sull’eresia modernista

Viganò. Le bugie sulla divisione dell’eredità con suo fratello (e gli altri fratelli). ...

Sessantotto. Il bilancio dell’anniversario di un inganno politico-culturale

“Triologia romana” il libro del Prof.Roberto de Mattei

La magia nera come strumento del crimine

Müller, intollerabile la condotta omosessuale del Clero. Su McCarrick la Chiesa deve pubbliche...

Negli Usa una class action contro Vaticano e vescovi

Riscaldamento globale, dal Vaticano le nuove Tavole della Legge

Attentati sempre più pertinaci alla immutata e immutabile vigenza del Rito Romano Antico

Viganò ai vescovi Usa: “Siate pastori coraggiosi, non pecore spaventate”

Nuove denunce sull’omosessualità nella Chiesa. Ma il papa tace e dà la colpa al “clerical...

Asia Bibi è libera

Riscaldamento globale, il Vaticano sfida la Polonia

Fiducia su Berlusconi? Sarkò e Merkel ridacchiano

“Angelelli beato? Sbagliato, farà vacillare la fede”

Monsignor Viganò: “Ecco come rispondo al cardinale Ouellet. E’ il momento di uscire allo s...

Massoneria e segreti, il mistero della Trilogia romana

Massoneria e Chiesa organizzano convegno: polemiche sui partecipanti