Archivio: 1558

Scio Cui credidi: una nuova testimonianza dell’arcivescovo Carlo Maria Viganò

Scio Cui credidi So in Chi ho creduto (2 Tim. 1, 12) All’inizio di questo mio scritto desidero innanzitutto ringraziare e rendere gloria a Dio Padre per ogni situazione e prova che ha disposto e che vorrà disporre per me durante la mia vita. Come ogni battezzato, co…

Il Primato Romano sfigurato dal Successore di Pietro

(di Roberto de Mattei) L’impressionante rapidità con cui si susseguono gli eventi all’interno della Chiesa lascia pensare che ciò sia dovuto non solo a una dinamica di accelerazione storica, ma a una deliberata scelta degli agenti del caos per aumentare il disorie…

Il rinnegamento dei martiri della Cina comunista

(di Cristina Siccardi) Mentre Papa Francesco era in Lituania ad onorare una Chiesa che, con i suoi martiri, ha resistito alle persecuzioni, nonostante la drammatica Ostpolitik, per la quale era necessario tacere e non denunciare, né condannare il comunismo, la Sala sta…

La «banalità» del dolore innocente

(di Giovanni Tortelli) Basta «un nonnulla» per abbatterci, secondo la lapidaria pensée di Pascal, il non nulla dell’attimo in cui un ponte crolla o la terra trema, e non c’è più scampo. L’evento nefasto e imprevedibile che si abbatte all’improvviso sul dive…