Archivio: 1315

L’olio di nardo ed il Vescovo di Limburg

Foto CR (di Mauro Faverzani) Fa discutere la rimozione del Vescovo di Limburg, Mons. Franz-Peter Tebartz-van Elst, decisa formalmente a causa delle spese sostenute per la costruzione della sede vescovile, spese ritenute eccessive. C’è chi ritiene che contro di lui si sia abbattuta una campagna mediatica. C’è chi, come il quotidiano “Die Welt”, solleva dubbi di procedura e di diritto circa le modalità seguite, trovando quanto meno strano che «sia stato non il Vescovo, ma il Capitolo della Cattedrale ad approvare la costruzione». Perplessità ampiamente documentate dall’agenzia d’informazione cattolica tedesca “Kath-net”, mentre in Diocesi, tra clero e …

Ottobre tridentino a Roma

(di Maddalena della Somaglia) Il celebre scrittore cattolico francese Louis Veuillot, durante il suo ultimo soggiorno romano nell’autunno del 1865, scrisse delle pagine memorabili sulla capitale della Cristianità. I colori delle famose “ottobrate romanecolpiscono l…

Summorum Pontificum. Una speranza per tutta la Chiesa

(di Fabrizio Cannone) La questione della corretta celebrazione della liturgia sarà sempre all’ordine del giorno nella Chiesa e questo per due motivi di fondo: anzitutto il legame ovvio ma spesso dimenticato tra fede e preghiera,  sancito dalla massima lex orandi –…

Convegno sull’ideologia del gender a Milano

(di Alfredo De Matteo) Chi è stato a Milano giovedì 24 ottobre ad assistere al convegno “Ideologia del gender: quali ricadute sulla famiglia?”, promosso dall’Associazione Famiglia Domani e dall’Associazione Famiglie Numerose Cattoliche con altre sigle dell’a…

Sarà Renzi a “sbancare” anche il centrodestra?

(di Danilo Quinto) È durata lo spazio di un mattino la protesta del PDL rispetto all’elezione di Rosy Bindi a Presidente della Commissione Antimafia. Eppure lo “schiaffo” non è di poco conto. I candidati del centrodestra non si sono “arresi” davanti a Claudi…

Notizie dalla Rete

Preti sposati, tutto iniziò col Concilio e poi in Germania

(Nico Spuntoni, La Nuova Bussola Quotidiana – 16 ottobre 2019) “Per una popolazione di 50.000 anime a Manaos vi sono solo due sacerdoti e nel resto dell’Amazzonia

La cerimonia pagana in Vaticano è stata solo l’inizio delle attività irreverenti che avranno luogo durante il Sinodo

(Pan-amazon Synod Watch – 14 ottobre 2019) Adesso ne sappiamo di più su cosa sia accaduto dopo la cerimonia pagana del “Pago à la tierra” (“Tributo alla Terra”)

Sinodo: per alcune tribù indie, oltre all’infanticidio anche l’anzianicidio?

La Polonia premia Virginia Coda Nunziante per il suo impegno per la vita

Alberto Strumia, la Chiesa: come abbiamo fatto a ridurci così?

La “Correnzioncina” non basta. Chiarezza, per favore

Infanticidio in Amazzonia. C’è chi lo difende, anche nella Chiesa

Convegno TFP: Amazzonia, il rischio di un sinodo surreale

I pastori malaccorti e la paura di proclamare la verità

José Antonio Ureta: La presa del potere

Fino a quando?

Comitato Verità e Vita: La Corte e il suicidio assistito del diritto, della ragione e della co...

Ureta, Sinodo: con questi invitati, sappiano già come sarà la festa…

Eutanasia: conto alla rovescia

«La fedeltà al Papa ci impone chiarezza sulla fede»

“Il Sinodo Amazzonico sminuisce il Vangelo”

Andrea Tornielli: “I sacerdoti sposati sono una possibile opzione per l’Amazzonia”

Il Sinodo sull’Amazzonia propone “una nuova Chiesa”, avverte leader cattolico

D’Agostino: “Il Conte bis come sempre non è stato deciso in Italia”

Abusi in Vaticano. Viganò ha detto la verità anche su questo