Archivio: 1242

Chi tocca la 194 muore

Foto CR (di Roberto de Mattei) Chi tocca la 194 muore. Non di morte fisica come i cinque milioni di bambini vittime, dal 1978, di quella legge; ma di morte mediatica, inflitta attraverso le accuse di «fascismo», «omofobia», «integralismo anticonciliare», e così via. Gli oltre 15.000 partecipanti alla Marcia per la Vita svoltasi a Roma il 13 maggio hanno fatto sentire con forza la loro voce contro il massacro degli innocenti, senza cedere all’aggressione mediatica, iniziata già qualche giorno prima della Marcia, per ridurli al silenzio. Lasciamo a loro la parola e per tutti al superiore generale degli …

Le ragioni di uno straordinario successo

(di Roberto de Mattei) Sono passati quasi trentacinque anni da quando l’aborto fu legalizzato in Italia, con la legge 194 del 22 maggio 1978.  Quella legge ha un peccato d’origine: essa fu firmata dal presidente del Consiglio Giulio Andreotti e dal presidente della…

Un trionfo non annunciato e i suoi “maledicenti”

(di Massimo Viglione) In tutta onestà, chi ha lavorato per la II Marcia Nazionale italiana per la Vita, sarebbe stato ben contento di una presenza di 3000-4000 persone, sia perché era la prima volta a Roma (e la seconda in assoluto), sia perché tutto è stato pensato…

Basta “sudditanza”, la gente in piazza per urlare “no” all’aborto

(di Mauro Faverzani) V’è più di un merito in questa seconda edizione della Marcia nazionale per la Vita: l’aver catalizzato l’adesione di più di 150 sigle, oltre a parrocchie e gruppi spontanei; aver fatto sentire a circa 15 mila persone la necessit…

Notizie dalla Rete

Preti sposati, tutto iniziò col Concilio e poi in Germania

(Nico Spuntoni, La Nuova Bussola Quotidiana – 16 ottobre 2019) “Per una popolazione di 50.000 anime a Manaos vi sono solo due sacerdoti e nel resto dell’Amazzonia

La cerimonia pagana in Vaticano è stata solo l’inizio delle attività irreverenti che avranno luogo durante il Sinodo

(Pan-amazon Synod Watch – 14 ottobre 2019) Adesso ne sappiamo di più su cosa sia accaduto dopo la cerimonia pagana del “Pago à la tierra” (“Tributo alla Terra”)

Sinodo: per alcune tribù indie, oltre all’infanticidio anche l’anzianicidio?

La Polonia premia Virginia Coda Nunziante per il suo impegno per la vita

Alberto Strumia, la Chiesa: come abbiamo fatto a ridurci così?

La “Correnzioncina” non basta. Chiarezza, per favore

Infanticidio in Amazzonia. C’è chi lo difende, anche nella Chiesa

Convegno TFP: Amazzonia, il rischio di un sinodo surreale

I pastori malaccorti e la paura di proclamare la verità

José Antonio Ureta: La presa del potere

Fino a quando?

Comitato Verità e Vita: La Corte e il suicidio assistito del diritto, della ragione e della co...

Ureta, Sinodo: con questi invitati, sappiano già come sarà la festa…

Eutanasia: conto alla rovescia

«La fedeltà al Papa ci impone chiarezza sulla fede»

“Il Sinodo Amazzonico sminuisce il Vangelo”

Andrea Tornielli: “I sacerdoti sposati sono una possibile opzione per l’Amazzonia”

Il Sinodo sull’Amazzonia propone “una nuova Chiesa”, avverte leader cattolico

D’Agostino: “Il Conte bis come sempre non è stato deciso in Italia”

Abusi in Vaticano. Viganò ha detto la verità anche su questo