BIOETICA: 70.201 i “concepiti non nati”

Print Friendly, PDF & Email

C’è chi, come Antonio Di Pietro, la considera una legge «ingiusta, oscurantista e crudele». C’è chi esulta per il fatto che la Corte Costituzionale l’abbia dichiarata illegittima all’articolo 14 comma 2, quello che poneva un limite al numero di embrioni, al massimo tre per impianto. Insomma, la legge 40, quella sulla fecondazione assistita, continua a far parlare di sé, proprio nel momento in cui – ma la cosa è passata quasi sotto silenzio sui media italiani – il Ministero della Salute ha diffuso i dati relativi alla sua applicazione lo scorso anno.

Stando ai dati trasmessi dai 202 Centri Pma ovvero per la Procreazione Medicalmente Assistita, 6.800 sarebbero stati i nati vivi, 77.001 invece gli embrioni concepiti. Il che significa, pallottoliere alla mano, che sono 70.201 quelli che, pur trasferiti, non han potuto materialmente vedere la luce. Nel frattempo, l’Istruzione Dignitas Personae, emanata lo scorso 8 settembre dalla Congregazione per la Dottrina della Fede con l’approvazione di Papa Benedetto XVI (che ne ha ordinato la pubblicazione, ha ribadito essere «tutte le tecniche di fecondazione in vitro» tali da considerare «l’embrione umano un semplice ammasso di cellule, che vengono usate, selezionate e scartate», dunque tale da esser causa «triste e paradossale» di un’enorme quantità di aborti volontari. Benché poco pubblicizzata ed ancor meno considerata, tale Istruzione ha ribadito essere tali tecniche una forma di «eliminazione volontaria di embrioni», «sacrificati» in numero «altissimo» come fossero perdite «previste e volute», comunque accettate «dagli specialisti» secondo un criterio «puramente strumentale» quale «prezzo da pagare per ottenere risultati positivi».

Citando l’Evangelium Vitae di Giovanni Paolo II, la Dignitas Personae definisce «le varie tecniche di riproduzione artificiale, che sembrerebbero porsi a servizio della vita e che sono praticate non poche volte con questa intenzione», in realtà, una «porta a nuovi attentati contro la vita».


Sostieni Corrispondenza romana

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: €100.00

Donazione Corrispondenza romana