Ancora profanazioni in due chiese in Francia

franciaAnche i parrocchiani han potuto constatare il devastante effetto del colpo sacrilego, l’ennesimo, messo a segno questa volta presso le chiese di Sainte-Julie e di Saint-Jean-de-Niost, nella Pianura dell’Ain, in Francia.

Ignoti sono penetrati all’interno dei luoghi sacri e sono andati a colpo sicuro. Secondo quanto riportato dal quotidiano Le Progrès, si sono precipitati sul tabernacolo, violandolo. Ne hanno estratto la pisside, contenente le Ostie consacrate. Poi l’hanno rubata, dandosi alla fuga. E’ facilmente intuibile in quale contesto possa essere maturata una profanazionedi questo tipo, che ha profondamente turbato le due comunità di fedeli.

Preso tristemente atto dell’accaduto, il Vescovo di Belley-Ars, mons. Pascal Roland, ha interdetto al culto i due templi temporaneamente, per la precisione sino a lunedì 20 ottobre, quando celebrerà una S.Messa di «riconciliazione e di riparazione».

In merito è stata sporta denuncia, nella speranza di poter individuare i responsabili.

Donazione Corrispondenza romana