Stampa la Notizia

Papa Bergoglio chiede di ricevere “un’onda positiva” dal sindaco di Parigi

Il sindaco socialista di Parigi Anne Hildago ha avuto l’onore di ricevere dei singolari ringraziamenti personali da papa Francesco. In una lettera del “segretariato privato di Sua Santità” firmata dallo stesso papa Francesco, il Pontefice ha ringraziato il sindaco di Parigi per la sua partecipazione, insieme a circa 70 sindaci europei, ad un simposio sul tema Europa: i rifugiati sono nostri fratelli, che si è svolto il 9 e 10 dicembre in Vaticano, su iniziativa delle sindache di Madrid, Barcellona e Parigi.  L’incontro si è tenuto presso la Casina Pio IV, sede della Pontificia accademia delle Scienze e della Pontificia accademia delle Scienze sociali, il cui cancelliere è il monsignore argentino Marcelo Sanchez Sorondo, distintosi recentemente per le sue posizioni anticapitaliste e ultra-ecologiste.

«Grazie per la Sua partecipazione alla conferenza nel corso di questi due giorni – ha scritto il Papa alla Hidalgo -. Ho seguito da vicino i lavori. […] Conosco le Sue iniziative, le Sue battaglie personali e gli ostacoli che deve superare. Ecco perché desidero esprimere la mia ammirazione e la mia gratitudine per la Sua azione saggia e per la Sua perseveranza in favore dei nostri fratelli e sorelle rifugiati».

In conclusione della lettera, troviamo poi una stupefacente richiesta del Papa al sindaco di Parigi. Dopo le formule di rito che ci si aspetta da parte del capo della Chiesa cattolica («ho chiesto al Signore di non abbandonarla mai. […] L’accompagno con la mia gratitudine e il mio affetto»), scrive: «La prego di pregare per me o pensare a me benevolmente e di inviarmi un’onda positiva».

Già lo scorso anno, in occasione di Natale, papa Francesco aveva scritto allo scrittore agnostico spagnolo Juanma Velasco: «In questo giorno tanto significativo per i cristiani le auguro il meglio e le chiedo per favore di pregare per me. E se per onestà e coerenza interiore non lo fa, mi mandi almeno un’«onda» positiva perché non tradisca i miei ideali. Un abbraccio. Francesco».

Il richiamo alle onde psichiche latenti nell’uomo è tipico della gnosi e della magia. L’uomo, secondo il pensiero esoterico, è un flusso di energia e il compito dell'”iniziato” è quello di accumulare su di sé le onde positive, eliminando quelle negative. Ma questo non ha nulla a che vedere con la religione cattolica, che invita a stare alla larga dai “maghi” e dagli stregoni. (Emmanuele Barbieri)