Il “Chi è” della battaglia per la famiglia e per la vita – n. 5 – FINE

Il-Chi-è-della-battaglia-per-la-famiglia-e-per-la-vita-5Sono di nuovo un esponente del Partito Socialista, Véronique de Keyser, ed uno dei Verdi, Marije Cornelissen, a chiudere l’elenco dei deputati, che figurano sul documento Top 10 Anti-Freedom Members of the European Parliament (2013) tra i dieci più accesi fautori dell’ideologia gender ed abortista in Europa, contrari quindi al diritto naturale ed a chi lo sostenga, nello specifico alla Chiesa Cattolica. Si tratta di parlamentari, in grado oltre tutto di orientare il dibattito e trascinare altri sulle loro stesse posizioni.

Ma le notizie non finiscono qui. Con la prossima uscita, prenderemo in considerazione un altro testo molto interessante, Top 10 Anti-Freedom Organizations in Europe (2013): equivalente a quello già analizzato, si concentra tuttavia, in questo caso, non più sulle persone fisiche, bensì sulle organizzazioni.

L’intento è quello di sempre: trasparenza e chiarezza. Trattandosi di dati oggettivi e recuperabili su Internet, è giusto sapere, anche tra le sigle, quali siano per la Vita, per la Famiglia, per il Diritto naturale. E quali no. Per poi fare le proprie opportune riflessioni, anche al momento del voto. Con scienza e coscienza.

 

Véronique de KEYSERVéronique de KEYSER

Paese: Belgio
Partito: Partito Socialista
Web: http://www.vdekeyser.be

Véronique de Keyser è un membro eletto del Parlamento europeo dal 2001. Per la sua attività istituzionale, è Vicepresidente del Gruppo di Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici. Fa parte della Commissione per lo Sviluppo, della Sottocommissione sui diritti umani e della delegazione dell’assemblea parlamentare unita Europa-ACP (African, Caribbean and PacificGroup of States). E’ membro sostituto della Commissione per gli Affari esteri e della delegazione per le Relazioni col Consiglio legislativo palestinese[1].

La sua attività politica si concentra fortemente sulla promozione del secolarismo e della separazione tra religione e politica nell’Unione Europea. Nelle sue dichiarazioni ha accusato il Patriarca di Costantinopoli e Papa Benedetto XVI di aver osato sostenere che «i valori morali europei sono valori cristiani». In più, ha ammonito che, qualora non si facesse attenzione a mantenere distinte fede e politica, «l’estrema destra potrebbe trarne vantaggio»[2].

Per questo è stata un membro molto attivo all’interno del gruppo di lavoro per la Separazione tra Religione e Politica[3], che si ricostituì con l’EPPSP-Piattaforma Parlamentare Europea per il Secolarismo in Politica nel 2009. E’ anche membro attivo dell’Intergruppo del Parlamento europeo sui diritti Lgbt[4].

 

Marije CORNELISSENMarije CORNELISSEN

Paese: Paesi Bassi
Partito: Sinistra Verde
Web: http://www.marijecornelissen.nl/

Marije Cornelissen è membro del Parlamento Europeo dal 2009. Per la sua attività istituzionale, è Vicepresidente del Gruppo dei Verdi/Alleanza Europea Libera. Fa parte delle Commissioni per l’Impiego e per gli Affari Sociali, per i diritti delle donne e per l’uguaglianza di genere. E’ anche membro della delegazione per le Relazioni con l’Albania, la Bosnia-Erzegovina, la Serbia, il Montenegro ed il Kosovo. E’ inoltre membro sostituto della Commissione per gli Affari Esteri[5].

Marije Cornelissen è un’attiva sostenitrice dell’agenda giuridica omosessista in Europa, esercitando tra l’altro pressioni sulla legislatura dell’Unione per promuoverla in Ucraina, Paese ove ha stretto forti relazioni con l’APO-“Alleanza Gay” nazionale[6]. Fa anche parte dell’Intergruppo europarlamentare sui diritti Lgbt[7].

 

[1] http://www.europarl.europa.eu/meps/en/22097/VERONIQUE_DE+KEYSER_home.html

[2] http://www.asianews.it/index.php?l=en&art=13306&size=A; http://euobserver.com/news/26800

[3] http://humanistfederation.eu/european-parliament%E2%80%99s-working-group-on-separation-of-religion-and-politics/

[4] http://www.europarl.europa.eu/pdf/intergroupes/List_VII_LEG_14_Lesbian_Gay-LGBT_20130920.pdf

[5] http://www.europarl.europa.eu/meps/en/96726/MARIJE_CORNELISSEN_home.html

[6] http://www.upogau.org/inform/ournews/pressreleases_220.html

[7] http://www.europarl.europa.eu/pdf/intergroupes/List_VII_LEG_14_Lesbian_Gay-LGBT_20130920.pdf

Donazione Corrispondenza romana